Logo Coral
Italiano

Impianto aspirazione e filtrazioni polveri idrofobe

  • Tipologia impianto:
    • Aspirazione e filtrazione polveri idrofobe
  • Portata d'aria:
    • 6.000 mc/h
  • Tipo di filtro:
    • Filtro ad acqua mod. Venturi
  • Ventilatore:
    • PRVM 630 - 18,5 kW


Descrizione Generale:

Per l’aspirazione e l’abbattimento delle polveri che si sviluppano durante la lavorazione è stato realizzato un impianto realizzato come segue: delle discese aspiranti di diametro adeguato dotate di tubo flessibile sono posizionate posteriormente alla zona interessata dalle lavorazioni allo scopo di prelevare l’inquinante direttamente alla sua fonte di produzione. Le discese aspiranti sono collegate ad un collettore principale il quale convoglierà l’inquinante ad un filtro aspirante con sistema di filtrazione a umido.

L’aria polverosa, aspirata dal ventilatore, passa attraverso l’orifizio a venturi dove subisce un aumento notevole di velocità mentre l’acqua, ricircolata da una pompa, viene immessa in corrispondenza della gola. La rapida accelerazione dell’aria produce l’atomizzazione dell’acqua in milioni di goccioline finissime. Queste ultime mantengono una ridotta velocità rispetto alle particelle di polvere trascinate dal flusso d’aria. La probabilità che le goccioline e le particelle di polveri non entrino in contatto è praticamente nulla. Il miscuglio di aria-acqua entra tangenzialmente nel separatore, nel quale hanno luogo moti spiraliformi. Le forze centrifughe sospingono le goccioline d’acqua contro le superfici delle pareti, mentre l’aria depolverata fuoriesce verso l’alto. L’acqua al di sotto della torre è mantenuta in buone condizioni dal sistema di depurazione, mentre il liquido inquinato viene convogliato sul trogolo che lo distribuisce uniformemente sulla parte sottostante.

Un elettroaspiratore centrifugo ad alto rendimento crea la necessaria depressione e convoglia l’aeriforme filtrato all’atmosfera tramite camino di scarico.